Abbiamo rilevato che il browser in uso è obsoleto. Ciò impedirà l'accesso ad alcune funzionalità. Aggiorna browser

office

Perché le aziende devono riequilibrare l'attenzione alla salute mentale e fisica

La Giornata mondiale per la salute e sicurezza sul lavoro 2021 è un'opportunità importantissima per i datori di lavoro per prestare al benessere mentale la stessa attenzione della salute fisica, scrive James Pomeroy di LR.

 

In un recente sondaggio di LR, su 5.500 persone che hanno lavorato da casa durante la pandemia, il 69% ha riportato livelli più elevati di stress lavoro-correlato, guidati principalmente dall'aumento dei carichi di lavoro e dai cambiamenti dei modelli di lavoro al fine di soddisfare le richieste di risorse. Mentre il 52% ha confermato che lavorare da casa ha migliorato l'equilibrio tra vita professionale e vita privata, il 22% ha ritenuto di lavorare più ore, il 17% si è sentito più isolato dai colleghi e il 9% più ansioso per il lavoro.

Mentre i leader aziendali pianificano il lavoro futuro e le politiche sanitarie, è chiaro che sia necessario fare di più per il benessere mentale. Solo uno su quattro (26,5%) nel nostro sondaggio ha ritenuto che i datori di lavoro stessero dando "più o meno lo stesso" sostegno al benessere mentale oltre che a quello della salute fisica e della sicurezza.

Benessere dei dipendenti durante una pandemia

Supportare i membri del team

In cima alla lista c'è come creare un ambiente di lavoro in cui il personale si senta incoraggiato e in grado di essere aperto sui problemi di salute mentale. In modo preoccupante, il 48% degli intervistati al nostro sondaggio ha ritenuto che la divulgazione di una condizione di salute mentale potrebbe influire sul futuro della propria carriera. Questa situazione è dannosa sia per i dipendenti che per i datori di lavoro, ma come fanno le organizzazioni a garantire che le politiche siano veramente inclusive?

Ci sono lezioni sugli approcci adottati per promuovere la salute fisica. In molti paesi è un obbligo legale fornire un'attenzione immediata se i dipendenti si feriscono o si ammalano sul lavoro. In quanto tale, ci siamo abituati alla consapevolezza della sicurezza antincendio, alla gestione dei pericoli sul posto di lavoro e le organizzazioni dovrebbero avere pronte le attrezzature adeguate. Eppure, quando si parla di salute mentale, si sta provvedendo allo stesso livello?

 

Guidare il cambiamento attraverso gli standard internazionali

Ci sono molti meccanismi di supporto disponibili per la gestione dei problemi di salute mentale e il nostro sondaggio suggerisce che i datori di lavoro dovrebbero prenderne atto. Il nostro sondaggio ha rilevato che il 76% dei dipendenti ritiene che siano stati compiuti sforzi per implementare il supporto, compresi i soccorritori per la salute mentale e l'introduzione di orari più flessibili.

Tuttavia, queste iniziative specifiche sono solo un pezzo del puzzle. Anche i team leader hanno un ruolo fondamentale da svolgere, condividendo le proprie esperienze e aprendo la porta agli altri per parlare. Questa cultura dell'apertura si auto-rinforza e può trasformare l'ambiente di lavoro.

Anche i modi in cui la salute e la sicurezza vengono misurate e segnalate dovranno cambiare. Gli standard internazionali come ISO 45001 coprono sia la salute e la sicurezza fisica che il benessere mentale e garantiscono che il progresso sia veramente misurabile. Fondamentalmente, la ISO 45001 fornisce un quadro per la revisione dell'efficacia della gestione della salute e sicurezza sul lavoro, aiutando a dare priorità all'azione. La certificazione ISO 45001 invia un segnale forte di quanto le aziende stiano prendendo sul serio il benessere fisico e mentale dei propri dipendenti.

Dovrebbe essere preso in considerazione anche il nuovo standard internazionale ISO / FDIS 45003. È il primo ad offrire una guida pratica sulla gestione della salute psicologica, incluso come riconoscere i pericoli legati al lavoro a distanza.

 

Conclusioni

La Giornata mondiale della salute e sicurezza può essere un momento in cui i leader aziendali possono riflettere sull'impatto duraturo che la pandemia ha avuto e sta ancora avendo sul mondo del lavoro. Sebbene siano già stati compiuti molti passi positivi per supportare il personale, è fondamentale che lo slancio sia mantenuto e che le azioni siano riviste e aggiornate per riflettere i nostri nuovi modi di lavorare.

Leggi il report Benessere dei dipendenti durante una pandemia.

Premi Invio o la freccia per cercare Premi Invio per cercare

Icona di ricerca

Stai cercando?